CENNI DI ANATOMIA E PATOLOGIA DEI SENI INFRAORBITARI

 

 

Negli ultimi anni, per merito della stampa specializzata, di internet, del progresso scientifico e in generale dell'“evoluzione ornitologica”, sono molto aumentate le testimonianze di malattie denunciate dagli allevatori. Tra le manifestazioni cliniche più discusse quelle riguardanti la patologia dei seni infraorbitari occupano un posto predominante.

I seni infraorbitari sono delle cavità che si sviluppano intorno all'occhio da ciascun lato, sono comunicanti negli Anseriformi, nei pappagalli e nei Passeriformi insettivori, non comunicanti nei Passeriformi granivori. Dette cavità si collocano all'incirca a metà strada tra narici e orofaringe. L'aria in entrata dalle narici raggiunge i seni infraorbitari per poi proseguire il suo percorso verso l'orofaringe, il laringe e quindi trachea e il resto delle cosiddette vie respiratorie inferiori. I seni infraorbitari sono tappezzati internamente da una mucosa vascolarizzata che ha il compito di riscaldare e umidificare l'aria in entrata dall'esterno. Grazie a questo sofisticato meccanismo di condizionamento naturale, l'aria che arriva alla trachea, ai sacchi aerei e ai polmoni ha una temperatura uguale a quella dell'organismo stesso e di molto superiore a quella che viene inizialmente inspirata, soprattutto in inverno.

Nel dettaglio l'anatomia delle cavità nasali degli uccelli è molto più complicata e caratterizzata da formazioni cave e diverticoli in comunicazione anche con le ossa craniche, per questo motivo le affezioni del seno possono estendersi in direzioni differenti e assumere quadri clinici parimenti diversi. L'infiammazione del seno prende il nome di sinusite e, alla luce di quanto premesso, può realizzarsi in localizzazioni diverse ovvero piuttosto oralmente subito dopo le narici, al di sotto o al di sopra dell'occhio o, ancora, in modo circonferenziale al globo oculare. Generalmente le sinusiti si caratterizzano per un aumento di volume del tessuto perioculare che appare anche privo di piumaggio, più o meno arrossato e con ogni probabilità, anche dolente. L'aumento di volume del tessuto interessato è dovuto alla raccolta di un fluido necrotico, caseoso all'interno della cavità del seno che dall'interno spinge verso l'esterno conferendo il classico aspetto “gonfio”. L'accumulo di questo materiale patologico all'interno delle cavità nasali può distruggerne le strutture interne come diverticoli, cornetti, conche e comprometterne in diversa misura la funzionalità.

Gli agenti eziologici causa di sinusite sono diversi e di varia natura, possono essere batteri (soprattutto Gram -, Mycoplasma e Chlamydiophila ), virus [soprattutto Poxvirus (vaiolo), Herpesvirus e Paramyxovirus )], parassiti e infezioni micotiche (ad esempio Aspergillosi ). Le infezioni batteriche secondarie sono quasi una costante in corso di infezioni primarie da virus o da protozoi. A queste cause biologiche se ne devono aggiungere anche altre di diversa natura come ad esempio malnutrizione dovuta a carenza di vitamina A, corpi estranei, inalazione di fumo di sigaretta o disinfettanti.

I sintomi che spesso si associano alle affezioni di varia natura dei seni infraorbitari, oltre alla ben nota tumefazione sono: scuotimento della testa, congiuntivite con scolo oculare, sfregamento della faccia contro il posatoio, starnuti, scolo nasale e dispnea. A volte la sinusite esordisce con una congiuntivite che si presenta con tumefazione delle palpebre, congestione della mucosa oculare e lacrimazione; successivamente compare il sintomo sinusite.

La terapia non è unica, ma varia a seconda della causa, va da se che è quanto mai opportuna una diagnosi eziologia precisa e il completamento della terapia con integrazione di vitamina A.

Anche la prognosi è molto variabile in funzione del grado di compromissione generale, della gravità dell'infezione e dello status immunitario del singolo individuo.

Torna alla pagina precedente

home chi sono curriculum progetti pubblicazioni altre attività consigli allevamento malattie frequenti
standard fife riproduttori fife 2008 fife novelli 2008 standard gloster riproduttori gloster2008 gloster novelli 2009 standard norwich riproduttori norwich 2008 norwich novelli 2008
mondiale Belgio 2007 convegno sul trasporto bestialità gestione sanitaria canarini news   contatti links mappa del sito